Radio Aut Blog

0

Minchiata #35: Fermiamoli!

Minchiate. Spigolature di un compagno scomodo Rubrica a cura di Salvo Vitale   Fermiamoli! Lo ripeto ogni giorno, e so che lo ripeterò fino a quando la mia rabbia esploderà in un infarto e cascherò stecchito per terra: siamo governati da uomini il cui unico fine è distruggere altri uomini, pagati da noi milioni di euro e, che al termine...

0

Fermato a Bangkok il boss Vito Roberto Palazzolo. Si va verso l’estradizione in Italia.

Le origini Vito Roberto Palazzolo è stato fermato all’aeroporto di Bangkok: si tratta di uno dei grandi boss sino ad oggi in libera circolazione. E’ nato  il 31 luglio 1947 a Terrasini, un paese di mare a due passi da Cinisi e legato ad esso per tutte le vicende di mafia, ma anche di antimafia, che caratterizzano il territorio. Terrasini...

0

Palermo e la “politica del fare” (ovvero perché mi incazzo se lo chiami hobby)

Innanzitutto per una questione epistemologica, barbaramente filologica: un hobby è qualcosa che si fa per occupare del tempo libero. Dal lavoro, è ovvio. E il tempo libero è una cosa geniale su cui diversi regimi hanno costruito la propria spina dorsale, il proprio scheletro votante e consumante (potrei cambiare l’ordine dei fattori?), e sostenuto la propria testa pensante, parlante e...

1

MUOS: “Cumpà dura sarà!”

Da Niscemi Radio Aut racconta Dopo la giornata di Sabato dovremo dire sempre grazie ai meravigliosi “compagni” del comitato NO MUOS, ai racconti di Giuseppe Maida,  che contro il Mulino a vento del Muos si batte come un moderno Don Chisciotte, alla sovversiva allegria di Ciro 7 anni che con disarmante lucidità ti dice che il Muos è come la...

2

Manifestazione No-Muos a Niscemi: Galleria Media

Una galleria di immagini scattate durante la manifestazione Interviste raccolte durante il corteo Intervista 2 [jwplayer mediaid=”4192″] [jwplayer mediaid=”4197″] [jwplayer mediaid=”4198″] [jwplayer mediaid=”4195″] [jwplayer mediaid=”4196″] Il piccolo Ciro, 7 anni [jwplayer mediaid=”4191″] Giuseppe Maida [jwplayer mediaid=”4190″] Enzo Traina del Comitato “No Muos” [jwplayer mediaid=”4194″]      

Vito Badalamenti 0

Vituzzu torna a casa!

Il figlio di Tano Badalamenti è libero: il reato è stato prescritto Per la verità non sappiamo se ci torna davvero: se ne sta da alcuni anni tranquillo, in Australia, non sappiamo che attività svolga per mantenersi, a meno che non disponga di parte dell’immenso patrimonio lasciatogli dal padre, in gran parte sequestrato. Vito Badalamenti, 55 anni, figlio del  defunto...

0

L’Associazione Radio Aut aderisce alla giornata di mobilitazione “No Muos”

SABATO 31 MARZO 2012 – NISCEMI Programma: Ore 9.30 Concentramento presso il Largo Mascione ore 10.30 partenza del Corteo ore 11.30 arrivo in p.zza vittorio emanuele III ore 12.00 Assemblea e convegno conclusivo APPELLO CONTRO L’INSTALLAZIONE DEL SISTEMA MILITARE M.U.O.S. (MOBILE USER OBJECT SYSTEM) PRESSO LA BASE MILITARE NTRF DI NISCEMI IN C.DA ULMO La marina militare statunitense sta installando...

Il Santo di Cinisi, Don Tano 0

Una targa per Don Tano

Ha creato sdegno, sconcerto, rabbia, irritazione, particolarmente in Italia, la notizia che al Mob Museum di Los Angeles è stata collocata una targa dedicata al boss Gaetano Badalamenti. Il MOB  è il primo museo tematico sulla criminalità organizzata, inaugurato appena il 18 febbraio scorso, tra malumori, ostilità e aperte prese di posizione contrarie, soprattutto da parte degli italo-americani, i cui...

La locandina dello spettacolo "Malacarne" 0

“Malacarne” di Consuelo Cagnati e Andrea Maurizi, Regia di Consuelo Cagnati

Trentaquattro anni fa, il 9 Maggio 1978, Peppino Impastato moriva per mano mafiosa sulla linea ferroviaria Trapani-Palermo, presso Cinisi, il suo paese natale. Peppino si era ribellato alla sua famiglia e al potere mafioso di Gaetano Badalamenti, il bosso che teneva sotto scacco quel lembo di terra tra Montagna Longa e Punta Raisi. L’azione di Peppino avveniva attraverso i microfoni...

0

Schizofrenia tra socialismo e capitalismo

L’ultima sigaretta. Le mani ormai stanche e grigie dopo un’intera giornata di sano lavoro precario, si apprestano a premere off. Guardo un libro di Franco Berardi Bifo ma non me la sento, sono troppo stanco. La televisione accesa non se la caga nessuno. Ad un tratto vengo scosso da spari di arma da fuoco! Un film sulla guerra fredda! Cazzo....