Radio Aut Blog

Targa Rita Atria 0

Monasterace 28 luglio: “L’unico ponte che vogliamo”…in Memoria di Rita Atria.

Vent’anni da quel 26 luglio 1992 quando Rita Atria, lasciata sola da tutti (famiglia, concittadini, società “civile” e Istituzioni) ha deciso di non farsi uccidere da quello che sarebbe accaduto dopo la morte del suo giudice, Paolo Borsellino, gettandosi dal 7° piano di viale Amelia a Roma. L’idea che abbiamo noi di Memoria è quella scritta dal nostro Mario Ciancarella:...

0

Radio Aut Racconta – Ponteranica, la memoria non si cancella

Pubblichiamo a distanza di due anni l’articolo di Elio Teresi che è stato  pubblicato sul bimestrale Dialogos  di Corleone e le foto di una bellissima manifestazione contro la rimozione della targa dedicata a Peppino Impastato, in cui la nostra associazione era presente con decine di compagni di RADIO AUT provenienti da  Venezia e Bologna. Per quella inziativa RADIO AUT decise...

1

Ponteranica: Il sindaco ci riprova. Il 5 Giugno sarà rimossa la targa di Peppino Impastato

A Ponteranica avevano già provato a rimuovere la targa dedicata a Peppino Impastato presso la biblioteca comunale. Poi le voci di protesta hanno prodotto un giusto ripensamento. Ora ci riprovano. Martedì’ prossimo, 5 Giugno, la biblioteca che era intitolata a Peppino Impastato verrà intitolata al povero padre sacramentino Baggi, al quale non era stato possibile intitolarla prima perché non erano...

0

28/05/2012: Anniversario della strage di Brescia

38 anni fa, a Piazza della Loggia, a Brescia, una bomba uccideva  otto persone e ne feriva un centinaio. Una serie di inchieste, di rinvii, di sentenze, hanno evidenziato come, a organizzare quella strage furono cellule neofasciste, ma il processo si è chiuso, lo scorso 14 aprile,  con l’assoluzione di tutti gli imputati e addirittura con la condanna al pagamento...

0

Tra Scilla e Cariddi: Contro mafia e putiri il Cartella resiste

Radio Aut  racconta la giornata del 26 maggio 2012 in solidarietà con il Centro Sociale A. Cartella di Gallico, quartiere marinaro alle porte di Reggio Calabria. Dopo l’intimidazione del 30 aprile, un incendio ha devastato il centro sociale durante la notte del 14 maggio, luogo di resistenza decennale ormai nel quartiere contro gli interessi mafiosi e le mire speculative edilizie....

0

Immagini e foto manifestazione solidarietà al CSOA Cartella

Una intervista dell’Associazione Rita Atria a Giuseppe Marra del csoa A. Cartella Fotografie scattate durante il corteo in sostegno al Csoa Cartella di Reggio Calabria

0

Minchiata #39 – E chi se ne frega

Minchiate. Spigolature di un compagno scomodo Rubrica a cura di Salvo Vitale E chi se ne frega!!! La Lega… e chi se ne frega… Bossi si è dimesso? E chi se ne frega… Maroni vuol fare pulizia? E chi se ne frega… Il Trota si è dimesso? E chi se ne frega… La base è in rivolta? E chi se...

0

Incendiato nella notte il C.S.O.A. Cartella di Reggio Calabria

Questa notte un incendio doloso ha devastato il C.S.O.A. Cartella. La matrice fascista dell’attentato è palese, prova ne sono le svastiche e le scritte ritrovate all’interno della struttura. L’Associazione Radio Aut esprime massima solidarietà ai compagni del C.S.O.A. Cartella, con cui da anni lotta fianco a fianco. Vi proponiamo un’intervista a Giuseppe Marra registrata nelle ore successive all’attentato. In questo...

1

Socrate è mortale?

Riceviamo e pubblichiamo questo contributo di Fabrizio Fasulo al dibattito sulla contestazione ai due candidati a sindaco di Palermo, Orlando e Ferrandelli, durante il corteo di chiusura del Forum Sociale Antimafia “Felicia e Peppino Impastato” 2012. Socrate è mortale? Dispiace rendersi conto di quanto la politica sia caduta in basso, se ci si ostina ad arrovellarsi intorno ad un episodio...

Magritte Golconda 3

Lettera al ceto medio italiano

Caro ceto medio, è da un po’ che penso a te, a volte con rabbia, altre con profonda pena, di tanto in tanto perfino con vergogna. Finalmente ho deciso di scriverti, per comunicarti le sensazioni che mi giungono dal tuo naufragio senza speranza nella storia contemporanea di un paese che non capisci più, che forse non hai mai veramente capito....