Autore: Radio Aut

0

POTERE AL POPOLO: BOZZA DI PROGRAMMA

Alcuni spunti di riflessione a partire dall’assemblea del 18 novembre a Roma In queste pagine abbiamo provato a sintetizzare i contenuti espressi dalle mobilitazioni degli ultimi dieci anni di crisi: assistiamo ogni giorno alla guerra dei ricchi contro i poveri, di quelli che hanno gli strumenti – economici, tecnici, legislativi – per arricchirsi sempre di più e quelli che resistono...

0

ASSEMBLEE POTERE AL POPOLO: PARTE SECONDA

A quanto pare, l’assemblea del 18 novembre ha creato un effetto domino che non si sa quando e dove si fermerà; dopo le prime assemblee a Roma, Napoli, Lecce e Bari ormai gli impegni sono diventati tantissimi; da tutta Italia la gente chiama per sapere come fare assemblee, avere i materiali e quando cominciare a raccogliere le firme. I ragazzi...

0

CIUFF CIUFF: è partito il treno del Popolo!! Assemblee in tutta ITALIA – Parte Prima

Altro che il trenino di RENZI; dal 18 novembre la macchina autorganizzata di Potere al Popolo, non si è mai fermata. Sono giunte all’email di riferimento (poterealpopolo2018@gmail.com) , migliaia di richieste da compagni e compagne di tutta Italia che volevano informazioni, numeri e contatti. Un Tam Tam dal basso che sta sconvolgendo il panorama politico italiano, che però i mezzi...

0

Report assemblea 18 Novembre: Potere al Popolo

Report Assemblea 18 Novembre 2017: Potere al Popolo Partito dal Piemonte, dopo un viaggio che mi è sembrato eterno, alle 8,00 di mattina ero già davanti il Teatro Italia. Dopo circa 1 ora buona sono arrivati i compagni romani dei Clash City Workers che hanno cominciato a montare striscioni e banchetti. L’avanguardia del’Ex OPG è arrivata intorno alle 10,00 e...

0

ROMA 18 Novembre 2017: Teatro ITALIA ore 11,00 Potere al popolo!!

  Dopo  il fallimento dell’assemblea del Teatro Brancaccio, di cui per altro non sentiamo affatto la mancanza, raccogliamo e rilanciamo l’appello che alcuni giorni fa, hanno lanciato con un bellissimo video, i ragazzi dell’Ex OPG occupato di Napoli. All’appello hanno risposto e lo stanno facendo in massa realtà e militanti in tutta Italia che confluiranno a Roma, per ricostruire un’anima di...

0

NISCEMI 1 LUGLIO: la lotta non si arresta!!!

  La lotta NO MUOS ha segnato profondamente la nostra associazione negli ultimi anni; il nostro impegno di controinformazione da Niscemi continua e la Manifestazione del 1 Luglio chiama a nuove lotte nei territori, non solo a Niscemi ma in tutta la Sicilia.   APPELLO PER UNA MANIFESTAZIONE A NISCEMI SABATO 1 LUGLIO Con le forzature legali e la forte...

0

ROMA 18 GIUGNO- LA RISPOSTA NAPOLETANA ALL’ APPELLO PER UNA SINISTRA UNITA

  Una settimana fa, su alcuni quotidiani e riviste, è stato pubblicato un appello pubblico per un un incontro a Roma di Associazioni, Movimenti, Centri Sociali e Comitati il 18  giugno; l’appello è stato scritto da Tomaso Montanari e Anna Falcone, che ad onor del vero, hanno dato anima e corpo alla campagna referendaria del No del 4 dicembre. A...

0

Palermo-23 maggio: Il CORTEO SIAMO NOI, LA PASSERELLA SIETE VOI

Ancora una volta non possiamo che annotare sul taccuino, come il 23 maggio diventa l’occasione per portare in strada la solita tiritera dell’antimafia istituzionale, ricca di ospiti, discorsi legalitari e censure vetero fasciste. Era già accaduto qualche anno fa, nel 2009, quando addirittura alcuni docenti Cobas, che portavano ogni anno uno striscione “La Mafia ringrazia per la morte della scuola”,...

0

TORINO- 2GIUGNO: YES RUGBY, NO YANKEES

Nonostante i tanti pennivendoli che circolano nella nostra amata Italia, capita certe volte che lo sport, in questo caso il rugby, dia lezioni di coerenza e di rara saggezza. Impazza in questi giorni la polemica in quel di Torino, per il rifiuto da parte della Dinamo Dora Rugby, di ospitare la squadra femminile della base NATO di Sigonella, in occasione...

0

IL SALENTO CHE RESISTE: Chi e che cosa c’è dietro il TAP!

Pubblichiamo una interessante inchiesta fatta dai compagni del CSOA Tempo Rosso di Caserta (pubblicata su infoaut.org), sugli interessi che si celano dietro la realizzazione del Tap e la gestione di centrali elettriche a turbogas in Italia: multinazionali, interessi mafiosi e coperture politiche il solito mix di malaffare camuffato da proclami legalitari. La cosa però abbastanza triste in tutto questo, è...